torna su

Rosso Palmè 2011 – Ezio Trinchero

Rosso Palmè 2011 - Ezio Trinchero
Brachetto in purezza affinato in cemento. Dritto, affilato, fresco e… fermo. Brachetto fermo retaggio di un Piemonte quasi scomparso, di quel Piemonte oltraggiato da vini dolci, frizzantini, industriali. Vino pieno, ruspante, vero. Giovanissimo, ancora molto legato agli aromi primari di questa uva, tanto che mettendo in bocca pare di masticare un chicco. Pulitissimo al naso, ...

Pignol 99, il Mondiale di Fulvio Bressan

Pignol 99, il Mondiale di Fulvio Bressan
13 luglio 2014 finale dei Campionati mondiali di calcio. A noi importa poco o nulla, prepariamo la nostra partita tra cucina e cantina, tra un cappone ruspante di quasi un anno e il Pignol 1999 di Fulvio Bressan. Quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare. Temperatura intorno ai 20° Cappone nostrano ...

Bricco della Serra 2009 – Il Dolcetto secondo Bera

Bricco della Serra 2009 - Il Dolcetto secondo Bera
Domare l’indomabile: il Dolcetto di Bera racchiude tutta la magia delle vecchie viti poste un un terreno bianco poverissimo del Monferrato Domare l’indomabile. Colore viola intenso, leggermente velato, pare vinificato ieri. Annusi e resti basito. Aspetti che se ne vada la leggerissima riduzione, cinque minuti bastano. Annusi di nuovo e ed proprio così, selvatico rustico, ...

Chianti – Colli Aretini 2010 – Paterna

Chianti – Colli Aretini 2010 – Paterna
Paterna propone un Chianti Colli Senesi dall’impressionante facilità di beva. Un vino gioioso giocato sull’equilibrio di corpo, tannini, alcol e acidità. “… fare vino naturale è un lavoro a togliere…” Paterna è una microcooperativa agricola attiva fin dagli anni 70. Una realtà esemplare non solo per i propri prodotti, ma è stata, ed è tuttora, ...

Rosso di Montalcino 2010 – Pian dell’Orino

Rosso di Montalcino 2010 – Pian dell’Orino
Freschezza aromatica, tipicità, equilibrio gustativo e versatilità a tavola caratterizzano questa annata del Rosso di Montalcino di Pian dell’Orino, l’azienda agricola condotta da Ian Erbach e Caroline Probitzer. Vino di sorprendente pulizia aromatica e nitore. Presenta notevole complessità al naso pur mantenendosi sempre disteso e gentile. La nota di frutto rosso succoso è in evidenza, ...

Pergolaia 2007 – Caiarossa

Pergolaia 2007 – Caiarossa
Chi lo ha detto che il Sangiovese non viene bene sulla costa toscana? Caiarossa con questa stupenda interpretazione smentisce, oltretutto con rapporto qualità prezzo decisamente ottimo. Sangiovese della costa toscana con un piccolo saldo di merlot (6%) e cabernet sauvignon (3%). Colore rubino, unghia leggermente mattonata. Variegato al naso apre su toni speziati, macchia mediterranea ...

Fiorano, Terre di Giobbe 2008 Rosso Piceno Superiore

Fiorano, Terre di Giobbe 2008 Rosso Piceno Superiore
Un Rosso Piceno Superiore dal taglio classico delle basse Marche: Montepulciano e Sangiovese con un piccolo saldo di Merlot. Era buono da giovane, ora è un gioiellino con davanti una lunga vita e ottime possibilità di evoluzione. Taglio Classico delle basse Marche, Montepulciano e Sangiovese con un piccolo saldo di Merlot. Nel bicchiere è di ...

Granato 2007 – Elisabetta Foradori

Granato 2007 - Elisabetta Foradori
Metti una sera cena, amici appassionati di vino, altri semplici personaggi che apprezzano un buon bicchiere. Vogliamo metterli d’accordo stappando una bottiglia che può dare agli appassionati la possibilità di disquisire su aromi e spaccare i capelli del vino in quattro ed agli altri di godere di un grande buon vino? Abbiamo stappato un Granato ...

Uis Neris 99 – Borc Dodon

Uis Neris 99 - Borc Dodon
A 14 anni dalla vendemmia assiaggiamo questo rosso friulano da uve merlot e cabernet franc. Rubino, mattonato sull’unghia, tappo di grande qualità, perfetto. Stappiamo un’ora prima di portarlo in tavola, ne versiamo un dito in calice, sia per ossigenarlo un pochino che per seguirne completamentel’evoluzione olfattiva. Il mutismo iniziale se ne va in un paio ...

Offida docg Pecorino 2009 – Valle del Sole

Offida docg Pecorino 2009 - Valle del Sole
Giovanissimo era uscito molto bene alla comparativa di Casale Monferrato, una volta eliminata la riduzione iniziale.Oggi regge benissimo la prova della tavola. Paglierino intenso, limpido e brillante fino all’ultima goccia. Bottiglia strizzata in 2 cena. Naso mobile tra agrumi, frutta gialla, mandorla, con una sottile nota di bordone quasi di lavanda.Bocca monumentale, grande potenza e ...