torna su

Cirò Classico 2012 – Cataldo Calabretta

Cirò Classico 2012 - Cataldo Calabretta
Cirò, George Best e la murena «È meglio di te?» domandò Elliott. Best rise. «Stai scherzando, vero? Te lo dico io cosa farò… Gli farò un tunnel alla prima occasione ». Dopo appena cinque minuti Best ricevette una palla larga sulla sinistra. Attraversò tutto il campo solo per avvicinarsi a Cruyff, che giocava dalla parte ...

Selvatico – Vino da tavola della Corte Solidale

Selvatico - Vino da tavola della Corte Solidale
Nato all’interno di un progetto agricolo e sociale di grande spessore, il vino Selvatico di Corte Solidale è un bellissimo vino naturale dei Colli Tortonesi Corte Solidale è un progetto etico di grande spessore. Il Selvaltico, taglio Barbera Croatina, è un bellissimo vino naturale a cui non è stato aggiunto nulla se non una quantità ...

Montepulciano d’Abruzzo 2012 Cirelli

Montepulciano d'Abruzzo 2012 Cirelli
Un pezzo di terra d’Abruzzo nel bicchiere, il Montepulciano vinificato in anfora è ottimo bevuto giovane ma con grandi prospettive di invecchiamento Vignaiolo: Azienda agricola Cirelli, Atri (TE) – Abruzzo Con le prime sere fresche torna la voglia di piatti e vini robusti. Decidiamo per un “infanticidio” per accompagnare un piatto di maccheroni al pettine ...

Bianca Regina 2006, la malvasia di Lodovica Lusenti

Bianca Regina 2006, la malvasia di Lodovica Lusenti
La pazienza è ciò che nell’uomo più somiglia al procedimento che la natura usa nelle sue creazioni. (Honoré de Balzac) Abbiamo saputo attendere. Attesa premiata. Venne il giorno di un pollo alle spezie, decidemmo di giocare con le assonanze piuttosto che con i contrasti. Stappiamo questa bottiglia, malvasia di Candia aromatica vendemmia leggermente tardiva. Gli ...

Rosso Palmè 2011 – Ezio Trinchero

Rosso Palmè 2011 - Ezio Trinchero
Brachetto in purezza affinato in cemento. Dritto, affilato, fresco e… fermo. Brachetto fermo retaggio di un Piemonte quasi scomparso, di quel Piemonte oltraggiato da vini dolci, frizzantini, industriali. Vino pieno, ruspante, vero. Giovanissimo, ancora molto legato agli aromi primari di questa uva, tanto che mettendo in bocca pare di masticare un chicco. Pulitissimo al naso, ...

Pignol 99, il Mondiale di Fulvio Bressan

Pignol 99, il Mondiale di Fulvio Bressan
13 luglio 2014 finale dei Campionati mondiali di calcio. A noi importa poco o nulla, prepariamo la nostra partita tra cucina e cantina, tra un cappone ruspante di quasi un anno e il Pignol 1999 di Fulvio Bressan. Quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare. Temperatura intorno ai 20° Cappone nostrano ...

Bricco della Serra 2009 – Il Dolcetto secondo Bera

Bricco della Serra 2009 - Il Dolcetto secondo Bera
Domare l’indomabile: il Dolcetto di Bera racchiude tutta la magia delle vecchie viti poste un un terreno bianco poverissimo del Monferrato Domare l’indomabile. Colore viola intenso, leggermente velato, pare vinificato ieri. Annusi e resti basito. Aspetti che se ne vada la leggerissima riduzione, cinque minuti bastano. Annusi di nuovo e ed proprio così, selvatico rustico, ...

Chianti – Colli Aretini 2010 – Paterna

Chianti – Colli Aretini 2010 – Paterna
Paterna propone un Chianti Colli Senesi dall’impressionante facilità di beva. Un vino gioioso giocato sull’equilibrio di corpo, tannini, alcol e acidità. “… fare vino naturale è un lavoro a togliere…” Paterna è una microcooperativa agricola attiva fin dagli anni 70. Una realtà esemplare non solo per i propri prodotti, ma è stata, ed è tuttora, ...

Rosso di Montalcino 2010 – Pian dell’Orino

Rosso di Montalcino 2010 – Pian dell’Orino
Freschezza aromatica, tipicità, equilibrio gustativo e versatilità a tavola caratterizzano questa annata del Rosso di Montalcino di Pian dell’Orino, l’azienda agricola condotta da Ian Erbach e Caroline Probitzer. Vino di sorprendente pulizia aromatica e nitore. Presenta notevole complessità al naso pur mantenendosi sempre disteso e gentile. La nota di frutto rosso succoso è in evidenza, ...

Pergolaia 2007 – Caiarossa

Pergolaia 2007 – Caiarossa
Chi lo ha detto che il Sangiovese non viene bene sulla costa toscana? Caiarossa con questa stupenda interpretazione smentisce, oltretutto con rapporto qualità prezzo decisamente ottimo. Sangiovese della costa toscana con un piccolo saldo di merlot (6%) e cabernet sauvignon (3%). Colore rubino, unghia leggermente mattonata. Variegato al naso apre su toni speziati, macchia mediterranea ...