depliant vini naturali di sorgentedelvino.it

Vini recensiti Veneto

  • Taso, Valpolicella Classico Superiore 1998 – Villa Bellini

    villa-bellini-taso-valpolicella-1998

    A dodici anni dalla vendemmia questa Valpolicella non è più una signorina si è fatta donna matura, splendida con le sue prime rughe. Rubino, limpido e brillante, leggero cedimento sull’unghia. Al naso il frutto ha lasciato spazio a sentori complessi, spezie cuoio note balsamiche quasi salmastre. www.simplesharebuttons.comCondividi su:

  • Garganega sui Lieviti 2011 – Giovanni Menti

    garganega sui lieviti - menti giovanni

    L’azienda vitivinicola Giovanni Menti ci propone una bella Garganega rifermentata in bottiglia sui suoi lieviti. Grande vino per aperitivi estivi o cene leggere da uve coltivate in agricoltura biodinamica su terre vulcaniche a Gambellara (VI) www.simplesharebuttons.comCondividi su:

  • Valpolicella Superiore 2008 – Monte dall’Ora Azienda Agricola Biologica

    Monte dall'ora, Valpolicella 2008, vino biodinamico del Veneto

    Un gran bel vino questo Valpolicella di Monte dall’Ora, azienda familiare nel cuore della zona di produzione: San Pietro in Cariano – frazione di Castelrotto. Approccio biodinamico dalla vigna, alla cantina, alla bottiglia. Da bere ora o da invecchiare qualche anno in cantina… www.simplesharebuttons.comCondividi su:

  • Terralba 2006 – Castello di Lispida

    Bianco da tavola veneto, a base di uve Tocai con un piccolo saldo di Ribolla. Serviamo a temperatura di cantina intorno ai 14°, nel bicchiere è di un bel paglierino intenso, limpido e luminoso. Al naso è molto molto mobile, apre su note di bastoncino di liquirizia, quindi frutta gialla, su tutto la susina, e ...

  • Valpolicella classico superiore 2006 – Monte dall’Ora Azienda Agricola Biologica

    Monte dall’Ora è un’azienda biologica che ha intrapreso la strada della biodinamica e rappresenta una delle espressioni più interessanti tra realtà nate di recente in Valpolicella e nell’intero Veneto. Questo Valpolicella Classico Superiore, ottenuto come da tradizione da uve leggermente appassite, può raccontare molto a proposito della filosofia di una cantina che ha scelto di ...

  • Taso 05 – Villa Bellini

    Come chiede Cecilia, diamo la parola al vino. Rubino, limpido. Al naso è un susseguirsi di fruttini rossi, ciliegia, marasca, fragolina di bosco fresche per nulla marmellatose. www.simplesharebuttons.comCondividi su:

  • Sassaia 2009 – La Biancara

    Paglierino intenso, velato. Naso molto pulito, pera alla prima snasata, poi quei sassi al sole una bollente freschezza, quando la temperatura nel bicchiere è ormai troppo alta mela cotta. www.simplesharebuttons.comCondividi su: