vini, persone, territori, tradizioni

vini, persone, territori, tradizioni

Case’ 2004 Pinot nero – Casè di Alberto Anguissola

anguissola_case_2004-pinot-neroPoco più di un ettaro di Pinot nero, piantato su un rivone di terra bianca in quel di CasalPozzino, Valtrebbia, Colli Piacentini. E’ questa la scommessa di Alberto Anguissola, viticultore per amore della sua terra e del nobile francese.

E con questo 2004 possiamo dire che è una scommessa finalmente vinta, dopo 2 annate in cui l’andamento climatico ha falsato i risultati. Il vino si presenta rubino limpido, luminoso. Naso giocato sui classici fruttini rossi, un pochetto di spezia, pulito da subito e molto elegante. Legno non avvertibile.

In bocca è deciso, sapido. Tannini ben presenti, dolci, molto piacevoli. Grande equilibrio, bella acidità, facilissimo da bere. Un bicchiere tira l’altro, la bottiglia si vuota in un attimo. Molto buone le possibilità di evoluzione. Da bere oggi o tra 10 anni.

Lotto: 0108

Acquista il Casè 2004 e gli altri vini di Anguissola

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Annunci
Vignaioli Naturali a Roma 2020
Ultimi articoli
nerello di enotrio

Il Nerello di Nunzio

O meglio della familia Puglisi. Etna, versante nord, 650 mt slm La bottiglia da aprire quando vuoi andare sul sicuro, bottiglia che mette tutti d’accordo,

bottiglia e bicchiere di Stralustro di Guccione

Stralustro 2008 – Guccione

Tra storia e preistoria, la lunga vita del cataratto. A volte riemergono bottiglie dimenticate. Quando apri questi vini, fatti senza aggiunte se non un pizzico

anatrino in bottiglia e nel bicchire

Anatrino – Carlo Tanganelli

Anatrino in bottiglia e nel bicchiere Trebbiano toscano, breve macerazione Siamo in Val di Chiana, (Arezzo) dove Marco Tanganelli, one man band dell’azienda, fa l’agricoltore