torna su

Nebbiolo 07 Crussi – Cà Richeta di Orlando Enrico

caricheta-nebbiolo-2007Rubino, limpido, brillante, nessun cedimento sull’unghia. Nebbiolo , inconfondibilmente nebbiolo. Già a partire dalla bottiglia la tradizionale albeisa.

Frutta rossa, rosa canina, goudron, cuoio, tabacco dolce, si alternano al naso. Legno ancora un filo avvertibile appena aperta la bottiglia (tonneaux di secondo e terzo passaggio), sparisce dopo qualche minuto di ossigenazione. Al primo sorso compare un sorriso. Nebbiolo, sapido, giustamente duro e acido. Finisce lungo. Ottima la bevibilità nonostante i 15° alcolici che proprio non si avvertono. Buono da bere ora, migliorerà di parecchio come tutti i nebbioli veri con un ulteriore affinamento in cantina.

Noi lo abbiamo abbinato a una grigliata mista manzo e maiale e finito poi la bottiglia con dei formaggi stagionati, ma altrettanto bene ci sta con i classici piatti di carne rossa della cucina piemontese.

Incredibilmente buono il rapporto qualità prezzo, tenendo conto che è un nebbiolo che non ha nulla da inviare a molti parenti “ricchi” di Barolo o Barbaresco