vini, persone, territori, tradizioni

vini, persone, territori, tradizioni

Papa Francesco difende la fertilità della terra

enciclica-verde-papa-francesco-laudato-si

L’enciclica verde di Papa Francesco “Laudato Si'” ha costretto i media mondiali a rompere il silenzio stampa su temi come la salvaguardia della vita del pianeta e delle persone e un uso diverso dell’economia

Sembra di leggere il tweet di un vignaiolo o di essere ad una conferenza di Alex Podolinksy (dedicata proprio alla fertilità della terra), invece è il Papa che richiama l’attenzione mondiale sull’importanza della fertilità della terra, cruccio e cavallo di battaglia dei contadini e vignaioli biodinamici o seriamente biologici (extra certificazione) o puramente e sinceramente tradizionali. Perché proprio della fertilità della terra e del mantenimento (o ripristino) dell’equilibrio naturale parla la biodinamica.

E’ stata diffusa e presentata ufficialmente giovedì 18 giugno 2015 l’enciclica papale più attesa, dicono, della storia della Chiesa cattolica: Laudato si’ richiama la comunità religiosa, ma anche i governi ed ogni essere umano ai propri doveri nei confronti del pianeta con un’analisi organica delle questioni più scottanti per chi oggi detiene il potere economico e politico mondiale. Papa Francesco affronta molte delle questioni che dagli anni Settanta ad oggi occupano cuori e menti degli attivisti e dei cittadini più attenti: il ruolo della scienza (tema affrontato anche nel convegno di Renaissance Italia a Bardi nel 2013), il rifiuto delle tecnologie genetiche (OGM), l’introduzione del concetto di bene comune, ma anche di economia e del ruolo che questa ha nell’inquinamento del pianeta e nell’iniqua distribuzione delle risorse.

Uno sprone quindi ad occuparsi diversamente anche dell’agricoltura. Per chi avesse voglia di leggere l’intero documento qui il link: Scarica il documento “Laudato si’ in pdf

 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Ultimi articoli
nerello di enotrio

Il Nerello di Nunzio

O meglio della familia Puglisi. Etna, versante nord, 650 mt slm La bottiglia da aprire quando vuoi andare sul sicuro, bottiglia che mette tutti d’accordo,

bottiglia e bicchiere di Stralustro di Guccione

Stralustro 2008 – Guccione

Tra storia e preistoria, la lunga vita del cataratto. A volte riemergono bottiglie dimenticate. Quando apri questi vini, fatti senza aggiunte se non un pizzico

anatrino in bottiglia e nel bicchire

Anatrino – Carlo Tanganelli

Anatrino in bottiglia e nel bicchiere Trebbiano toscano, breve macerazione Siamo in Val di Chiana, (Arezzo) dove Marco Tanganelli, one man band dell’azienda, fa l’agricoltore