torna su

MI-Vino, i vignaioli naturali al Base di Milano

Mappa non disponibile

Data / Ora
Date(s) - 25/05/2019 - 26/05/2019
Tutto il giorno

Luogo
Base Milano

Categorie


mivino-19Arriva Mivino, una nuova manifestazione milanese dei vignaioli artigiani e dei vini biologici e naturali. Sabato 25 e domenica 26 maggio 2019 allo spazio Base di Milano. Un centinaio di produttori con le proprie storie, i propri territori e, ovviamente, una ricca selezione di vini. Le degustazioni aprono Sabato 25 maggio, h 11-20 e Domenica 26 maggio, h 10-19, ma anche il programma culturale è davvero ricco! Lo trovate nel dettaglio qui di seguito. Per tutte le altre informazioni il sito www.mivino.it

SABATO 25 MAGGIO
“Mi piace far canzoni e bere vino / mi piace far casino, poi sono nato fesso” (F. Guccini)

Ore 11.30-13.30 – Spazio incontri Pino Ratto
“Lavoro e spirito: mutuo soccorso, fabbriche recuperate”
L’esperienza di Rimaflow e dell’Amaro Partigiano. Partecipano Moni Ovadia, Gigi Malabarba (Rimaflow), Roberta Turi (Fiom). Coordina Pietro Raitano, giornalista.
A seguire, presentazione convenzione Arci Rimaflow: Edoardo Madonini, Arci Milano.

Ore 15.30-17.30 – Spazio incontri Pino Ratto
“Il Mediterraneo: culla della cultura della vita e del vino. O cimitero dell’Europa?”
Con Cecilia Strada, Omar Suleiman, Maso Notarianni (Mediterranea Saving Humans). Coordina Matteo Malaspina, presidente Arci Milano

Ore 17.45-19.00 – Spazio incontri Pino Ratto
“Voci migranti. Storie di ordinario sfruttamento e rivalsa”
Reading in musica a cura dell’ONG Africa ’70 e dell’Orchestra dei Braccianti di “Terra! Onlus”, http://www.terraonlus.it/orchestra-dei-braccianti/. L’iniziativa si inserisce all’interno del progetto “Voci Migranti”, finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo.

Ore 18.00 – Banco d’assaggio di Rossi D’Angera
“Anteprima mondiale di Space Oddity”
“Space Oddity” è una creatura di Gianni Camocardi, parte della famiglia dei molecular mixology. Un cocktail dai principi attivi psichedelici a base di Gin Latitudine 45 di Rossi d’Angera, Vermut dry e erba di canapa Carmagnola bio di Assocanapa. Con i bartender Arturo Rossi & Gianni Camocardi.

Ore 19.00-20.30 – Spazio incontri Pino Ratto
“Le degustazioni di Officina Enoica: i vini ribelli della Val di Susa”
Con i social sommelier Marco Arturi e Gianni Camocardi e Gabriele Moroni di Arci Valsusa. I vini sono del produttore Luca Barbich di Granja Farm, https://www.granjafarm.it/.
Le degustazioni di Officina Enoica sono libere su prenotazione: chi fosse interessato scriva a: info@mivino.it

Ore 21.30-23.00 – Spazio A
Concerto con il gruppo Egin, a sostegno dei produttori della Val di Susa, http://www.egin.it/

23.30 in poi – Spazio A
“DJ set”
Dopo il concerto la serata prosegue fino a notte fonda con un DJ set a colpi di 45 giri, con Fanfani Sound Organization & Max Curto, Funky, Latin, Northern Soul, Beat, Boogaloo, Rare Groove and more.

DOMENICA 26 MAGGIO
“O forse perché ancora c’è da bere / e mi riempio il bicchiere” (F. Guccini)

Ore 11.30- 13.30 – Spazio incontri Pino Ratto
“Vino, cambiamenti climatici e… fridays for future”
Partecipano Stefano Caserini, docente di Mitigazione dei cambiamenti climatici al Politecnico di Milano, Andrea Torti di Rete della Conoscenza, Andrea Ascari, portavoce di Fridays for future. Coordina Graziano Fortunato, Arci Milano

Ore 15.00-16.00 – Spazio incontri Pino Ratto
“Presentazione in anteprima del libro: L’Italia di vino in vino”
Altreconomia edizioni presenta il libro “L’Italia di vino in vino. Itinerari a piedi e in bici alla scoperta dei vignaioli biologici e naturali”: 25 itinerari inediti e 100 idee di viaggio, per scoprire i vini artigiani e naturali che non avete ancora bevuto. Partecipano Diletta Sereni, giornalista e autrice e Massimo Acanfora editor di Altreconomia.

Ore 16.00 – Banco d’assaggio Giovanni Canonica
“Presentazione di With a Little help from my Friends, il Negroni sbagliatissimo, dedicato a Mirko Stocchetto, inventore del Negroni Sbagliato”
Con i bartender Giovanni Canonica & Gianni Camocardi che misceleranno vini, liquori segreti e antiche erbe, tra cui la corteccia di China calisaia, radice di rabarbaro e di genziana, semi di cardamomo.

Ore 16.30 – 18.00 – Spazio incontri Pino Ratto
“Wine & jazz”
Concerto della Big orkestar CRAMS, jazz band, diretta da Luca Garlaschelli, https://c-r-a-m-s.jimdo.com/scuola-di-musica/big-project-show/

Ore 18.00-19.30 – Spazio incontri Pino Ratto
“Le degustazioni di Officina Enoica: i vini eretici della Valle d’Aosta”
Streghe e stregoni, i vini eretici della Valle d’Aosta secondo Officina Enoica
Il social sommelier Enofaber, al secolo Fabrizio Gallino, conduce la degustazione dei vini delle cantine valdostane Les Petits Riens e Le Vieux Joseph, presenti in fiera, con la partecipazione straordinaria della Maison Maurice Cretaz.
Le degustazioni di Officina Enoica sono libere su prenotazione: chi fosse interessato scriva a: info@mivino.it

Nel corso delle due giornate sono previste delle “incursioni alcoliche” estemporanee a sorpresa, con due cocktail a base di vino, dedicati da Officina Enoica agli altri due organizzatori di MiVino:
• ALTRObere (dedicato ad Altreconomia), a base di Erbaluce di Caluso.
Bartender: Antonella Piatti e Gianni Camocardi.
• InebriARCI (dedicato ad Arci Milano), a base di vino Ansonica.
Bartender: Marino Colleoni e Gianni Camocardi.