vini, persone, territori, tradizioni

vini, persone, territori, tradizioni

Tirelli Andrea

logo tirelli vini
  • Titolare: Andrea Tirelli
  • Regione: Piemonte
  • Comune: Costa Vescovato (Alessandria)
  • tel. 0131/838172, 340/2326134
  • Email: info@tirellivini.it
  • Visita il sito web

L’azienda è nata nel 2002, anno in cui Andrea ha rilevato l’attività dallo zio. E’ una piccola realtà a gestione familiare, che sta cercando di interpretare la natura e quello che offre, per raggiungere un prodotto di qualità, genuino e accessibile a tutti. L’azienda agricola si estende per circa 6 ettari sui dolci e rinomati colli tortonesi, in provincia di Alessandria.

Il simbolo dell’azienda è il TRISKELE, antichissimo simbolo celtico che rappresenta gli elementi, terra, acqua e aria uniti dall’energia in un turbinare dinamico dall’interno verso esterno. Questo simbolo racchiude in se l’idea di Andrea di tornare ad una coltura viticola ed enologica con criteri il più possibili naturali, per fare vini più tipici, unici ed inimitabili che rispecchiano in pieno il territorio, in netto dissenso con la standardizzazione e omologazione della stramaggioranza dei vini in commercio.

  • Bottiglie prodotte annue: 7000
  • vitigni impiantati: Barbera, Dolcetto, Freisa, Cortese, Timorasso
  • superfice azienda: 6.00 ha
  • superfice vitata: 4.00 ha
  • sistema allevamento: In prevalenza guyot
  • età delle viti: da 5 a 50 anni
  • Metodo lavoro: Biodinamico non certificato – Certificazione biologica
  • Come lavoriamo in vigna: Tutte le vigne sono situate sul versante sud-sud ovest ad una altezza che varia da 200 a 250 slm.
    Dal punto di vista geologico (80% argilla 20% calcareo) e per il micro clima favorevole, il territorio corrisponde ai requisiti ottimali per una viticoltura di eccellenza.
    L’azienda agricola ha la certificazione di agricoltura biologica.
Gallery
vite-coccinella vigneto-tirelli-vendemmia vigneto-2012 vigneto-2012-2 vigna-con-tulipani-gialli uva-tirelli

I vini dell'azienda

  • Vino bianco

Area di produzione: Colli Tortonesi

Vitigno: Timorasso

Cru: Carezzare

Comune: Montale Celli

Altezza slm: 270

Esposizione solare: Sud

Ceppi per ettaro: 3500

Tipo di allevamento: Guyot

Terreno: Argilloso 80% – calcareo 20% con venature di marne e fossili

Processo produttivo

Vendemmia: Manuale, seconda decade di settembre

Vinificazione: Tradizionale, con fermentazione spontanea con lieviti indigeni, macerazione sulle bucce per 5/6 giorni

Affinamento: una volta svinato resta a contatto con fecce fini e lieviti per minimo due anni in vetroresina. Illimpidimento naturale per decantazione e nessuna filtrazione. Riposa almeno 6 mesi in bottiglia

Da Bersi: Da subito, con possibilità di evolversi per parecchi anni

Annate disponibili: 2015

Formato: 750ml

Bottiglie prodotte: 550

  • Vino bianco
  • Area di produzione: Colli Tortonesi
  • Vitigno: Cortese
  • Cru: Campass
  • Comune: Montale Celli
  • Altezza slm: 300
  • Esposizione solare: Sud
  • Ceppi per ettaro: 4000
  • Tipo di allevamento: Guyot
  • Terreno: Argilloso 80% – calcareo 20%

 

PROCESSO PRODUTTIVO

  • Vendemmia: Manuale, prima decade di Settembre
  • Vinificazione: Breve macerazione prefermentativa sulle bucce di 48 ore. Fermentazione spontanea con lieviti indigeni.
  • Affinamento: Affinamento in botte di cemento sulle fecce fini coni batonnage. Illimpidimento naturale per decantazione e nessuna filtrazione. Riposa almeno 6 mesi in bottiglia
  • Prima Annata di produzione: 2012
  • Annate disponibili: 2016
  • Formato: 750ml
  • Bottiglie prodotte: 1333

Vino bianco macerato

  • Area di produzione: Colli Tortonesi
  • Vitigno: Timorasso e Cortese
  • Cru: Vigne Carezzare e Campass
  • Comune: Montale Celli
  • Altezza slm: 270 / 300
  • Esposizione solare: Sud
  • Ceppi per ettaro: 3500 / 4000
  • Tipo di allevamento: Guyot
  • Terreno: Argilloso 80% – calcareo 20% con venature di marne e fossili

PROCESSO PRODUTTIVO

  • Vendemmia: Manuale, metà settembre
  • Vinificazione: 5 giorni di macerazione sulle bucce e successivi travasi in fermentazione. Imbottigliamento con residuo zuccherino
  • Affinamento: In bottiglia
  • Annata: 2017
  • Formato: 750ml
  • Bottiglie prodotte: 800

Vino rosso

  • Area di produzione: Colli Tortonesi
  • Vitigno: Freisa
  • Cru: Carezzare
  • Comune: Montale Celli
  • Altezza slm: 300
  • Esposizione solare: Sud
  • Ceppi per ettaro: 4000
  • Tipo di allevamento: Guyot
  • Terreno: Argilloso 80% – calcareo 20%

Processo produttivo

  • Vendemmia: Manuale, prima decade di Settembre
  • Vinificazione: Tradizionale, con fermentazione spontanea con lieviti indigeni, macerazione di due settimane ,rimontaggi e follature in diminuzione fino alla svinatura
  • Affinamento: Botte di cemento. Illimpidimento naturale per decantazione e nessuna filtrazione. Riposa almeno 12 mesi in bottiglia
  • Da Bersi: Da subito, con possibilità di evolversi per parecchi anni
  • Prima Annata di produzione: 2012
  • Annate disponibili: 2016
  • Formato: 750ml
  • Bottiglie prodotte: 1000

Vino rosso

  • Area di produzione: Colli Tortonesi
  • Vitigno: Cru:  Tamburna
  • Comune: Costa Vescovato
  • Altezza slm: 300
  • Esposizione solare: Sud
  • Ceppi per ettaro: 4000
  • Tipo di allevamento: Guyot
  • Terreno: Argilloso 80% – calcareo 20%

Processo produttivo

  • Vendemmia: Manuale, prima decade di ottobre
  • Vinificazione: Tradizionale, con fermentazione spontanea con lieviti indigeni, macerazione prolungata di 3 settimane e frequenti rimontaggi e follature in diminuzione fino alla svinatura
  • Affinamento: Due anni in botte di cemento. Illimpidimento naturale per decantazione e nessuna filtrazione. Riposa almeno 12 mesi in bottiglia
  • Annate disponibili: 2011 – 2013
  • Formato: 750ml
  • Bottiglie prodotte 2011- n.900 / 2013 – ancora da imbottigliare
  • Da Bersi: Da subito, con possibilità di evolversi per parecchi anni

 

Vino rosso

  • Area di produzione: Colli Tortonesi
  • Vitigno: Nibiò
  • Cru: Tamburna
  • Comune: Costa Vescovato
  • Altezza slm: 300
  • Esposizione solare: Sud
  • Ceppi per ettaro: 4000
  • Tipo di allevamento: Guyot
  • Terreno: Argilloso 80% – calcareo 20%

Processo produttivo

  • Vendemmia: Manuale, prima decade di Settembre visto l’andamento climatico favorevole
  • Vinificazione: Tradizionale, con fermentazione spontanea con lieviti indigeni, macerazione di 12 giorni con rimontaggi e follature in diminuzione fino alla svinatura
  • Affinamento: In botti di cemento per 12 mesi illimpidimento naturale per decantazione e nessuna filtrazione. Riposa almeno 12 mesi in bottiglia
  • Annate disponibili: 2012
  • Formato: 750ml
  • Bottiglie prodotte: 900
  • Da bersi: da subito, con possibilità di evolversi per parecchi anni

 

Per approfondire

Ultimi articoli
bottiglia e bicchiere di Stralustro di Guccione

Stralustro 2008 – Guccione

Tra storia e preistoria, la lunga vita del cataratto. A volte riemergono bottiglie dimenticate. Quando apri questi vini, fatti senza aggiunte se non un pizzico

anatrino in bottiglia e nel bicchire

Anatrino – Carlo Tanganelli

Anatrino in bottiglia e nel bicchiere Trebbiano toscano, breve macerazione Siamo in Val di Chiana, (Arezzo) dove Marco Tanganelli, one man band dell’azienda, fa l’agricoltore

La legge naturale del territorio

Il vino naturale come nome, oggi sembra sia in crisi, ma dopo averlo pronunciato per la prima volta ha acquisito una sostanza difficilmente cancellabile, derivante dal desiderio di produttori e consumatori di rispettare l’ambiente, produrre e consumare prodotti meno industriali, meno artefatti, più genuini, più, più e meno e ancora più…

Alex Podolinsky

Alex Podolinsky, ci ha lasciati il 30 giugno 2019

Alex Podolinsky è morto il 30 giugno 2019 a pochi giorni dal suo 94esimo compleanno. Nella sua lunga vita ha avuto un’influenza determinante sullo sviluppo dell’agricoltura biodinamica. Non solo nella ricerca, ma anche nella diffusione della pratica tra gli agricoltori.