vini, persone, territori, tradizioni

vini, persone, territori, tradizioni

Bonarda 2006 – Casa Benna

casabenna_bonarda-006

  Davvero sorprendente questa Bonarda vinificata ferma dell’Azienda Agricola Casa Benna… Nel bicchiere è rubino molto intenso, quasi impenetrabile. Al naso è un trionfo di frutta rossa matura, mora, mirtillo e spezia. In bocca sono muscoli allo stato puro, muscoli e non ciccia, un vino giocato sulla potenza. Acidità, residuo zuccherino e struttura sono perfettamente equilibrati, la bottiglia è si impegnativa ma finisce subito. Perfetto con bolliti misti e formaggi stagionati non piccanti. Una gran bella interpretazione in purezza della croatina, un vino “nuovo” che, tuttavia, recupera l’antica tradizione contadina della bonarda.

Acquista la Bonarda ferma 2006 e gli altri vini di Casa Benna

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Annunci
Vignaioli Naturali a Roma 2020
Ultimi articoli
nerello di enotrio

Il Nerello di Nunzio

O meglio della familia Puglisi. Etna, versante nord, 650 mt slm La bottiglia da aprire quando vuoi andare sul sicuro, bottiglia che mette tutti d’accordo,

bottiglia e bicchiere di Stralustro di Guccione

Stralustro 2008 – Guccione

Tra storia e preistoria, la lunga vita del cataratto. A volte riemergono bottiglie dimenticate. Quando apri questi vini, fatti senza aggiunte se non un pizzico

anatrino in bottiglia e nel bicchire

Anatrino – Carlo Tanganelli

Anatrino in bottiglia e nel bicchiere Trebbiano toscano, breve macerazione Siamo in Val di Chiana, (Arezzo) dove Marco Tanganelli, one man band dell’azienda, fa l’agricoltore