vini, persone, territori, tradizioni

vini, persone, territori, tradizioni

Il 20 e 21 maggio 2012 Terraviva in degustazione a Roma

terravivaroma2012Domenica 20 e lunedì 21 maggio 2012 nei Casali Di Capobianco a Roma (Via Nomentana 1451) apre Terraviva in degustazione, 37 produttori vi faranno degustare i propri vini personalmente e Velier propone una selezione dei propri vini “Triple A” francesi e internazionali. Tra gli amici produttori di Sorgentedelvino.it troverete ad attendervi Cascina degli Ulivi, Bera, Denis Montanar, La Stoppa, Castello di Lispida e Fattoria di Bacchereto. Terraviva, si legge sul loro sito, è un percorso di passione e ricerca. La voglia di essere ambasciatori di una terra sana, vitale, non offesa dalle alchimie. Dove il lavoro ad essa dedicato sia fondato sul rispetto del territorio delle persone ed il cui frutto sia libero da logiche industriali. L’evento è un’idea per trascorrere una giornata fuori dal centro di Roma in cui conoscere e incontrare i vini naturali. Gli orari di apertura sono domenica dalle 10 alle 20 e lunedì dalle 10 alle 15. Per maggiori informazioni potete contattare l’organizzatore tel. 06.54279937 info@terravivaroma.it o visitare il sito www.terravivaroma.it

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Annunci
Vignaioli Naturali a Roma 2020
Ultimi articoli
nerello di enotrio

Il Nerello di Nunzio

O meglio della familia Puglisi. Etna, versante nord, 650 mt slm La bottiglia da aprire quando vuoi andare sul sicuro, bottiglia che mette tutti d’accordo,

bottiglia e bicchiere di Stralustro di Guccione

Stralustro 2008 – Guccione

Tra storia e preistoria, la lunga vita del cataratto. A volte riemergono bottiglie dimenticate. Quando apri questi vini, fatti senza aggiunte se non un pizzico

anatrino in bottiglia e nel bicchire

Anatrino – Carlo Tanganelli

Anatrino in bottiglia e nel bicchiere Trebbiano toscano, breve macerazione Siamo in Val di Chiana, (Arezzo) dove Marco Tanganelli, one man band dell’azienda, fa l’agricoltore