vini, persone, territori, tradizioni

vini, persone, territori, tradizioni

Il 4 giugno arriva Vini Naturali in Sardegna

Vini naturali in Sardegna 2012

Finalmente in Sardegna il primo evento dove gli addetti ai lavori e gli appassionati potranno degustare direttamente col produttore oltre 100 Vini Naturali provenienti dall’Italia e dall’estero. Lunedì 4 giugno a Cagliari nelle sale del Ristorante Sa Cardiga e Su Schironi affacciate sul meraviglioso mare di Sardegna apre la prima edizione di “Vini Naturali In Sardegna” voluta da Alessandro Dettori e organizzata in collaborazione con Accademia del Terroir.

Il Vino Naturale è l’essenza del terroir grazie al vignaiolo che lavora personalmente la propria terra con sapienza e grande sensibilità. La stessa sensibilità che gli permette di agire in simbiosi con la natura, capirla ed assecondarla e che gli permette di non usare in vigna fertilizzanti chimici, pesticidi, diserbanti, prodotti sistemici. In cantina il vignaiolo naturale non usa lieviti e ogni varietà di additivi aromatici, enzimi, batteri ed altri riempitivi e coadiuvanti tanto cari a chi, invece, ha smesso da tempo di produrre vino e produce solamente una bevanda alcolica a base dÂ’uva, derivato dell’omologazione studiata a tavolino per conquistare i mercati.

Le degustazioni sono aperte dalle 12 alle 18 solo per gli operatori (ingresso gratuito), dalle 18 alle 22 invece sono aperte anche a privati ed appassionati con ingresso a 15€. Dalle 22:00 Festa di chiusura con brindisi davanti al falò in spiaggia. Dalle 12.30 alle 16.00 e dalle 18.00 alle 22.00 sarà a disposizione il buffet tipico preparato dal Ristorante Sa Cardiga al prezzo di € 15,00 a persona. Prima delle degustazioni alle ore 10:00 un incontro sul tema: “Il Vino Naturale, esiste? Differenze tra il vino convenzionale, biologico, biodinamico e naturale”.

Tra i produttori partecipanti vi segnaliamo: Emidio Pepe, Cantina Giardino, Casebianche, La Stoppa, Bera, Cascina degli Ulivi, Carussin, Morella, Tenuta di Valgiano, Fattoria di Bacchereto, Castello di Lispida e una piccola ma interessante rappresentativa della Sardegna: Panevino, Montisci, Altea Illotto, Tenute Dettori e Sedilesu.
Per l’elenco completo dei partecipanti e per tutte le informazioni potete visitare il sito www.accademiaterroir.org

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Ultimi articoli
nerello di enotrio

Il Nerello di Nunzio

O meglio della familia Puglisi. Etna, versante nord, 650 mt slm La bottiglia da aprire quando vuoi andare sul sicuro, bottiglia che mette tutti d’accordo,

bottiglia e bicchiere di Stralustro di Guccione

Stralustro 2008 – Guccione

Tra storia e preistoria, la lunga vita del cataratto. A volte riemergono bottiglie dimenticate. Quando apri questi vini, fatti senza aggiunte se non un pizzico

anatrino in bottiglia e nel bicchire

Anatrino – Carlo Tanganelli

Anatrino in bottiglia e nel bicchiere Trebbiano toscano, breve macerazione Siamo in Val di Chiana, (Arezzo) dove Marco Tanganelli, one man band dell’azienda, fa l’agricoltore