vini, persone, territori, tradizioni

vini, persone, territori, tradizioni

Tag: Sicilia

porta del vento, cataratto, vino biologico sicilia

Porta del vento 2009 – Porta del Vento

Continua a rappresentare una delle interpretazioni più convincenti del Catarratto in purezza, questo Porta del Vento: corpo e bevibilità, versatilità e territorialità, tutto riesce a convivere in equilibrio in questo bianco che lascia anche presagire buone prospettive in termini evolutivi. Un vino ben fatto, insomma, figlio di un territorio particolare e di una scelta inequivocabilmente naturale.

Leggi Tutto »

Gibril 2008 – Guccione Azienda Agricola

Figlio di un’annata non semplice, il Gibril è figlio di una concezione che mira a privilegiare gli aspetti meno irruenti della viticoltura siciliana, controbilanciando gli eccessi. Lo produce un viticoltore che si sta imponendo all’attenzione degli appassionati per le scelte coraggiose che caratterizzano il suo operato: Francesco Guccione. Questo vino esprime una natura fragile e tenace allo stesso tempo

Leggi Tutto »

Ishac 2008 – Porta del Vento

Solitamente non usiamo il decanter, ma a volte ne vale la pena. All’apertura della bottiglia si notavano più odori che profumi, ed anche all’assaggio il vino risultava scisso nelle sue componenti. Una decisa girata nell’Ovarius e la musica cambia completamente.

Leggi Tutto »

Falco Peregrino – Bosco Falconeria azienda biologica

Senza solfiti aggiunti, eppure nel bicchiere è di un bel paglierino intenso, limpido e brillante. Al naso è giovannissimo, fresco, con note di pesca gialla, fiori, leggeri agrumi. In bocca è scattante, nessuna nota ossidativa, presenta una acidità decisa, quasi citrina, sapido.

Leggi Tutto »

Porta del vento 2007 – Porta del Vento

Porta del Vento una delle aziende della rinascita vitivinicola siciliana. Cataratto in purezza, da uve da agricoltura sostenibile (certificata biologica) d’alta collina. Nel bicchiere è paglierino limpido. Pulito e potente il naso tra fiori bianchi e note d’agrume, fresco e piacevole.

Leggi Tutto »

Il Frappato 2007 – Arianna Occhipinti

Arianna Occhipinti e il Frappato eleganza e sicilianità. Questo 2007 è di un bel rubino, limpido. Naso molto mobile, tra frutta rossa croccante, ciliegia su tutto e mineralità spiccata. In bocca entra quasi in punta di piedi, con una eleganza che solitamente non si trova nei vini siculi.

Leggi Tutto »
Ultimi articoli
nerello di enotrio

Il Nerello di Nunzio

O meglio della familia Puglisi. Etna, versante nord, 650 mt slm La bottiglia da aprire quando vuoi andare sul sicuro, bottiglia che mette tutti d’accordo,

bottiglia e bicchiere di Stralustro di Guccione

Stralustro 2008 – Guccione

Tra storia e preistoria, la lunga vita del cataratto. A volte riemergono bottiglie dimenticate. Quando apri questi vini, fatti senza aggiunte se non un pizzico

anatrino in bottiglia e nel bicchire

Anatrino – Carlo Tanganelli

Anatrino in bottiglia e nel bicchiere Trebbiano toscano, breve macerazione Siamo in Val di Chiana, (Arezzo) dove Marco Tanganelli, one man band dell’azienda, fa l’agricoltore