vini, persone, territori, tradizioni

vini, persone, territori, tradizioni

Digressioni

La storia di Sorgentedelvino.it ha incrociato le strade di diversi produttori, sia come partecipanti al progetto di informazione, sia come partecipanti alla manifestazione annuale Sorgentedelvino LIVE o come semplici compagni di strada che attraverso il proprio lavoro hanno stimolato la conoscenza di particolari aspetti del mondo agricolo e vitivinicolo. Trovate in queste pagine gli articoli pubblicati nel corso del tempo su loro e sui loro vini.

Il Fiano di montagna – Il Tufiello

Don Chisciotte è ritorno virtuale di Guido Zampaglione nella sua terra. Irpino di nascita, viticoltore piemontese oggi, solidamente impiantato su quella terra che sta a cavallo tra Alessandria ed Asti.

Leggi Tutto »

Il Cerchio… della natura, vino biologico tra la Maremma e il mare intervista con Corinna Vincenzi

“Il coltivare biologico e consumare prodotti biologici significa anche rispettare l’ambiente che hai attorno, perché non inquini, non lo distruggi, entri a fare parte del cerchio della natura. Da qui nasce il nome della mia azienda…” così Corinna Vincenzi, titolare dell’azienda agricola biologica Il Cerchio, introduce il suo lavoro in campagna tra la Maremma e il mare…

Leggi Tutto »

Pino Ratto: dolcetto, jazz e tanta passione

Pino Ratto, arriviamo da lui nella sua azienda posta sopra Rocca Grimalda a pochi chilometri da Ovada, in una bella mattina di primavera. La vecchia cascina, gli Scarsi, con le sue viti di oltre settant’anni ci accoglie. E ci accoglie Pino, ci accolgono le note del suo clarinetto. Due fette di salame e i suoi Dolcetti nel bicchiere.

Leggi Tutto »

Il Frappato 2007 – Arianna Occhipinti

Arianna Occhipinti e il Frappato eleganza e sicilianità. Questo 2007 è di un bel rubino, limpido. Naso molto mobile, tra frutta rossa croccante, ciliegia su tutto e mineralità spiccata. In bocca entra quasi in punta di piedi, con una eleganza che solitamente non si trova nei vini siculi.

Leggi Tutto »

Filagnotti Gavi 2006 – Cascina degli Ulivi

Cascina degli Ulivi è una azienda biodinamica, ma non solo. Soprattutto è un progetto realizzato di agricoltura umana, rispettosa e sostenibile, con i piedi saldamente ancorati alla terra, testa e cuore che volano alti. Gavi DOCG dalle colline di Tassarolo, il cuore del Gavi.

Leggi Tutto »

Cana’ – La Biancara

Un Cabernet sauvignon con un saldo di Merlot (15%) vinificato senza aggiungere solforosa. Scelta coraggiosa, una sfida che Angiolino Maule ha raccolto. Prima di descrivere il vino lasciatemi fare un appunto su questa bottiglia, o meglio sull’etichetta. Leggo “CONTIENE SOLFITI NON AGGIUNTI”: scelta di grande rispetto per chi il vino lo beve,ovvero solfiti presenti ma naturali. Scelta difficile, spesso non compresa da chi applica leggi e regolamenti alla lettera.

Leggi Tutto »

Quattrocento – Cascina Zerbetta

Atipico taglio piemontese da uve Sauvignon Blanc 80% e Muller thurgau 20%. Serviamo a temperatura di cantina intorno ai 14°, nel bicchiere è di un bel paglierino limpido e tale rimarrà fino all’ultima goccia.

Leggi Tutto »

Terralba 2003 – Castello di Lispida

Bianco da tavola veneto, a base di uve Tocai. Serviamo a temperatura di cantina intorno ai 14°, nel bicchiere è di un bel paglierino intenso quasi ambrato, non limpidissimo. Al naso è orientato sulle erbe officinali con una nota evocativa di qualcosa di dolce.

Leggi Tutto »

Morellino di Scansano 2006 – Poggio al Toro

Seconda annata per questa azienda sita tra i boschi sopra Scansano. Vino da uve biologiche, e su quei colli con le vigne circondate da boschi per chilometri, è veramente possibile produrle. Sangiovese 90%, Cabernet Sauvignon e Syrah in parti uguali fanno il saldo.

Leggi Tutto »

Gaggiarone 2003 – Alziati Annibale Az. agricola

Questo Croatina dell’Azienda Agricola Annibale Alziati proviene da vecchie vigne e lo si nota sia al naso che in bocca. Colore rubino intenso limpido se versato con accuratezza, trattasi infatti di vino non filtrato con un piccolo residuo sul fondo della bottiglia.

Leggi Tutto »
Ultimi articoli
nerello di enotrio

Il Nerello di Nunzio

O meglio della familia Puglisi. Etna, versante nord, 650 mt slm La bottiglia da aprire quando vuoi andare sul sicuro, bottiglia che mette tutti d’accordo,

bottiglia e bicchiere di Stralustro di Guccione

Stralustro 2008 – Guccione

Tra storia e preistoria, la lunga vita del cataratto. A volte riemergono bottiglie dimenticate. Quando apri questi vini, fatti senza aggiunte se non un pizzico

anatrino in bottiglia e nel bicchire

Anatrino – Carlo Tanganelli

Anatrino in bottiglia e nel bicchiere Trebbiano toscano, breve macerazione Siamo in Val di Chiana, (Arezzo) dove Marco Tanganelli, one man band dell’azienda, fa l’agricoltore