torna su

Syrah 2008 – Stefano Amerighi

Syrah 2008 - Stefano Amerighi
Un vino di grande fascino. Colore rubino concentrato. Il naso è caratterizzato da una buona ampiezza olfattiva. Speziatura e tabacco da manuale, frutta sotto spirito snellita nell’impatto da una nota erbacea assai gradevole e garbata, viola, sottobosco in un quadro scandito da una mineralità sorprendente. Grande espressività. In bocca è corposo e alcolico ma non ...

Cristino 2008 – La Piana

Cristino 2008 - La Piana
Ecco un passito rosso non scontato, non stucchevole, non monocorde. Il Cristino di Alice Bollani, aleatico in purezza prodotto nel segno della naturalità in meno di 7 mila bottiglie sull’isola di Capraia, è un vino dotato di una comunicatività diretta e di una vivacità espressiva insospettabili in un prodotto della categoria. Eleganza, intensità, suadenza e ...

Chianti Classico 2007 – La Porta di Vertine

Chianti Classico 2007 - La Porta di Vertine
La Porta di Vertine ci regala un altro vino paradigmatico, capace di riassumere in sé un territorio e un vitigno ma soprattutto una storia. Il Chianti Classico di questa cantina non ha nulla a che vedere con l’omologazione che caratterizza buona parte del pianeta del “gallo nero”: è un sangiovese autentico (la collaborazione di Giulio ...

Sassella Vigna Regina 1999 – Arpepe

Sassella Vigna Regina 1999 - Arpepe
Verso il vino nel bicchiere: è una lente granata di inusitata bellezza. L’ampia unghia è quasi trasparente, con dei leggeri riflessi aranciati. Leggerezza. Parola che trova pieno compimento di significato dentro questo calice. Forse, piuttosto che chiedermi cosa questo vino è, mi dovrei chiedere quello che non è. Il profumo non è un afrore generico ...

Padronale 2006 – Fattoria Cerreto Libri

Padronale 2006 - Fattoria Cerreto Libri
Non è che solitamente impazzisca per il Sangiovese… ma… questa volta Andrea Zanfei di Cerreto Libri ha fatto centro. Da uve Sangiovese , Canaiolo, Colorino 60-20-20, nasce questa bottiglia biodinamica di rara ed estrema eleganza. Frutta rossa e spezia, finocchietto selvatico, terra di bosco, quasi fungo. Bocca congua, beva troppo coinvolgente. Struttura, acidità, tannini, eleganza. ...

Pignol 1999 – Bressan Azienda Agricola

Pignol 1999 - Bressan Azienda Agricola
Un vitigno autoctono quasi scomparso, viti vecchie quasi un secolo, un terreno particolare, un affinamento degno di una grande riserva, un interprete di alto livello. Il Pignol di Fulvio Bressan sta tutto all’interno di queste coordinate: un vin de terroir sbalorditivo in quanto a capacità evolutiva, fresco ed elegante, dotato di un carattere che gli ...

Iscadoro Paestum Bianco 2008 – Casebianche Azienda Agricola

Iscadoro Paestum Bianco 2008 - Casebianche Azienda Agricola
Vino di vigna, uvaggio di fiano, malvasia, trebbiano e altre uve autoctone campane. Lieviti autoctoni, estrema semplicità nella vinificazione, niente trucchi. Bella ricetta! Paglierino carico, limpido fino all’ultimo bicchiere. Apre al naso con una nota affumicata netta quanto veloce a scomparire. Poi è macchia mediterranea, timo selvatico, buccia di limone. Con l’innalzarsi della temperatura esce ...

Taso, Valpolicella Classico Superiore 1998 – Villa Bellini

Taso, Valpolicella Classico Superiore 1998 - Villa Bellini
Mais mon amour Mon doux mon tendre mon merveilleux amour De l’aube claire jusqu’à la fin du jour Je t’aime encore tu sais je t’aime La chanson des vieux amants – Jacques Brel A dodici anni dalla vendemmia questa Valpolicella non è più una signorina si è fatta donna matura, splendida con le sue prime ...

Macchiona 2006 – La Stoppa

Macchiona 2006 - La Stoppa
Ci sono vini a cui si perdona tutto, il residuo zuccherino del 2004, la (relativa) pesantezza del 2003, ma in questa annata  non c’è nulla da perdonare, se non la giovinezza, ma questa se ne andrà con gli anni di cantina. Mi avvicino al vino con un attimo di titubanza, chi lo ha assaggiato prima ...

Colleoni 2003 – Santa Maria Società Agricola

Colleoni 2003 - Santa Maria Società Agricola
L’altra faccia di Montalcino, quella renitente alle convocazioni del marketing e delle guide, trova in Santa Maria una realtà di riferimento sotto ogni punto di vista. Il Brunello di Marino Colleoni – persona estremamente gradevole, dotata di un’umiltà e di una simpatia fuori dal comune – dice tutto a questo riguardo: è un vino realizzato ...