torna su

La Porta di Vertine, il Chianti Classico Riserva 2007 dalle colline senesi

La Porta di Vertine, il Chianti Classico Riserva 2007 dalle colline senesi
Confesso all’uscita non era piaciuto. Un poco di legno di troppo, una materia quasi ingombrante. Oggi invece è tutt’altra musica, il bruco si è fatto farfalla. Rubino intenso, limpido. Apre su toni terragni, un attimo ed esce la frutta rossa matura, appena raccolta, croccante. A sbuffi i primi aromi terziari, un poco di cuoio, la ...

Oracolo 2010 di Marco Cordani, un bianco dai Colli Piacentini

Oracolo 2010 di Marco Cordani, un bianco dai Colli Piacentini
Oro antico nel bicchiere, limpido, quasi da passito. Attenzione l’occhio può ingannare. Avvicino il bicchiere al naso, la prima nota avvertita è quella del moscato appassito, dolce, frutta secca. Poi si apre, salvia, susina gialla appena matura. Un naso mobile, variegato, intrigante potente mai monocorde. Mi aspetto un poco di residuo zuccherino, assaggio. Un vino ...

Vigna i Botri 2006, il fu Morellino di Scansano dei Botri di Ghiaccioforte

Vigna i Botri 2006, il fu Morellino di Scansano dei Botri di Ghiaccioforte
Un vino a cui la burocrazia ha fatto cambiare nome e denominazione, solo il contenuto della bottiglia rimane lo stesso. Pazzesco ma non è questo il momento di parlarne. A quasi 6 anni dalla vendemmia si presenta di un bel rubino scarico, senza cedimenti sull’unghia. Tappo perfetto. Annuso senza ruotare il bicchiere, note eteree leggiadre, ...

Tenuta di Valgiano bianco 2007

Tenuta di Valgiano bianco 2007
2007 annata difficile, torrida, cosa che ci porta ad aprire questa bottiglia con qualche timore. Tappo perfetto, paglierino nel bicchiere. Naso decisamente intenso, agrume, note fumé, frutta gialla matura su tutte la susina; il tutto di buona freschezza. Naso da infanticidio. Bocca potente, muscolare, mai obesa, sorretta da una grande spalla acida. Infanticidio confermato e, ...

San Fereolo 2006, il Dolcetto di Dogliani secondo Nicoletta Bocca

San Fereolo 2006, il Dolcetto di Dogliani secondo Nicoletta Bocca
Dogliani. C’è anche chi, con parecchi sforzi, alla Docg ci crede. Rubino carico eppure permeabile alla luce. Biodinamica, anno zero. Stappi e te ne accorgi subito che qualcosa è cambiato, in meglio. Il vino è aperto da subito. Una ciliegia croccante di sottofondo, rosa e fragola le punte aromatiche, i fiori rossi, accennati a volte. ...

Barbera 2008 – Azienda Agricola BUT di Meistro Flavio

Barbera 2008 - Azienda Agricola BUT di Meistro Flavio
Da viti ottuagenarie del triangolo d’oro della Barbera… Rubino nel bicchiere, limpido fino all’ultima goccia. Naso sottile, gesso e calcare, frutta che resta in sottofondo, eppur ben definita. Ciliegia e burro di cacao, netti. Giustamente acida, alcol alto ma perfettamente integrato. Minerale al naso, lo è ancora di più in bocca, finisce lungo con un ...

Marcaleone Grignolino 2010 – Crealto

Marcaleone Grignolino 2010 - Crealto
Appena versato ti colpisce il colore, un lampone appena diluito. Al naso, su un sottofondo di note piccanti del geranio accompagnate da una speziatura netta. Le punte aromatiche, leggere anche se perfettamente distinguibili, sono il melograno, lampone e rosa. In bocca è “grignolino”… grintoso l’attacco in entrata, lascia un certo vuoto a centro bocca, per ...

SassoCarlo Bianco Toscano 2008 – Fattoria di Bacchereto

SassoCarlo Bianco Toscano 2008 - Fattoria di Bacchereto
Uvaggio classico toscano, trebbiano e malvasia con prevalenza del primo vitigno. Una settimana di macerazione sulle bucce. Oro antico nel bicchiere, quasi a ricordare le rotte della malvasia nell’antichità. Al naso è spezia di sottofondo, la susina gialla, assieme alla pesca sempre gialla e matura, fanno capolino a sbuffi. Potenza allo stato puro in bocca, ...

Lillatrino 2010 – PIERINIeBRUGI

Lillatrino 2010 - PIERINIeBRUGI
Vermentino in purezza dalla zona (doc) del Montecucco, vigne giovani, agricoltura biologica. Vinificato in bianco, affinato in acciaio e quindi in vetro. Nel bicchiere si presenta di un bel paglierino brillante, pulito fino all’ultima goccia. Restio a concedersi al naso, si apre sussurrando su note agrumate, pompelmo giallo e buccia di limone maturo. Dopo qualche ...

Montecucco Poggio d’Oro 2008 – Le Calle

Montecucco Poggio d'Oro 2008 - Le Calle
Un piacevole vino dell’azienda Le Calle, nel centro della D.O.C. Montecucco. Da uve sangiovese in purezza, appena versato rapisce l’occhio per il suo colore violaceo, come fosse concentrato, addolcito da leggere sfumature rosso sangue. Al naso i sentori di frutti di bosco, more e ciliegie mature, forse amarena, sono i veri protagonisti indiscussi. Una lieve ...